Designati



La Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione - Covip, si è pronunciata sull’interpretazione dell’art. 14 comma 3 della vigente normativa (D.Lgs. 252/2005) secondo la quale, in caso di decesso dell’iscritto prima della maturazione del diritto alle prestazioni, l’intera posizione individuale maturata è riscattata dagli eredi ovvero dai diversi Designati dallo stesso nominati.
Covip ha fornito un chiarimento interpretativo relativamente ai soggetti che prevalgono nel riscatto della posizione dell’aderente in caso di premorienza, tenendo presente che il criterio ispiratore dell’intera legge 252 è quello di valorizzare la volontà dell’aderente.

Ne consegue che:

- L’eventuale nomina di un Designato da parte dell’aderente sostituisce gli eredi legittimi(il Designato prevale anche sugli eredi).
- Se l’iscritto non indica un Designato, le somme sono riscattate dagli eredi.

Qualora l’iscritto avesse nominato in passato un Designato, quest’ultimo avrà la prevalenza sugli eredi. Se l’aderente intendesse revocare o riformulare la scelta potrà far pervenire apposita comunicazione presso il Fondo utilizzando il seguente:

modulo DN